Vogliamo approfondire, con una serie di articoli, i test  effettuati dall’Istituto Giordano sui nostri controtelai.

Secondo la nostra filosofia aziendale ogni possibile punto debole rappresenta, in realtà, un occasione per migliorare nella qualità.

Il carrello di scorrimento di un controtelaio ed il profilato che lo contiene possono  nascondere diverse insidie costruttive.

Ci occuperemo in questo articolo dei problemi di deformazione cui può andare incontro il profilato con il trascorrere del tempo.

Carrelli

Uno dei test più importanti da effettuare è la resistenza statica, che consiste nel misurare le deformazioni di carrello e profilato quando su essi poggia un pannello molto più pesante di una normale porta.

Nel nostro caso è stato condotto il test con un pannello di 240 kg che è stato alloggiato nel nostro controtelaio per 15 minuti.

Il risultato ottenuto è sorprendente, difatti sia il carrello di scorrimento, sia il profilato di alloggio non hanno subito alcuna deformazione permanente, ovvero non hanno riportato alcun danno.

Questo test rivela la straordinaria elasticità e l’ottima durezza dei nostri materiali, caratteristiche perfettamente combinate tra loro che conferiscono affidabilità al controtelaio.

Di seguito il risultato del test effettuato dall’Istituto Giordano.

Risultati prova 1

Nel prossimo articolo analizzeremo altri test effettuati sui nostri controtelai, descrivendone in maniera pratica i risultati.

Porremo l’accento sui risultati ottenuti e su come essi abbiano una ricaduta positiva per i nostri controtelai.

Filmar ricerca continuamente nuove tecniche e nuovi materiali per migliorare il lavoro dei propri clienti, installatori che scelgono solo il meglio.

Controtelai di qualità certificata