Oggi parliamo di una macchina molto utile nel mondo della lavorazione della lamiera e della deformazione. Entriamo nei dettagli della pressa piegatrice.

La piegatura

La piegatura è una tecnica di lavorazione post-formatura, questa lavorazione consiste nel realizzare curve rettilinee e parallele su pezzi di medie e grandi dimensioni.

La piegatura è come una curva con un raggio molto piccolo, non è mai più di 7-8 volte lo spessore della lamiera. I raggi minimi sono quindi una funzione dello spessore e del tipo di materiale da piegare.

La pressa piegatrice o pressopiega

Le presse piegatrici si servono di sistemi meccanici, sistemi di bielle a manovella o idraulici, possono essere azionate manualmente o nelle più moderne versioni con processori a controllo numerico (presse piegatrici CNC). La deformazione della lamiera è causata da una sollecitazione di flessione che deve necessariamente superare il limite imposto dall’elasticità del materiale.

Come per le presse piegatrici, anche le pressopieghe sono dotate di un punzone (detto anche coltello) montato sulla parte mobile della macchina piegatrice, di una matrice e di un pistone idraulico.

 

Filmar s.r.l. per assicurarsi la massima qualità dei componenti che compongono i propri controtelai per porte scorrevoli si avvale delle ultime tecnologie in fatto di macchine a controllo numerico, assicurando un livello di precisione e qualità costante e consistente.

Cos’è e come funziona una macchina azionata a controllo numerico? Scoprilo nel prossimo articolo