Con questo articolo mostreremo come la qualità dei controtelai per porte scorrevoli Filmar è davvero straordinaria.

Nei due articoli precedenti abbiamo riportato il test di misura dell’attrito iniziale dei nostri controtelai ed il test di “valutazione dei danni” dopo 150000 cicli di apertura e chiusura degli stessi, con sottoposta una porta fittizia di 240 kg.

Questi due test, come abbiamo riportato, hanno dato risultati entusiasmanti, ma il test di cui parleremo adesso, direttamente legato ai primi due, conferma l’elevatissima affidabilità dei controtelai per porte scorrevoli filmar.

Controtelai per porte a scomparsa straordinariamente resistenti

Il test che presentiamo riguarda la misurazione dell’attrito iniziale dopo l’effettuazione dei 150000 cicli.

Per la precisione, misureremo l’attrito che la porta di 240 kg insieme al controtelaio offrono all’apertura e alla chiusura.

Ovviamente, per attrito iniziale si intende l’attrito statico, ovvero la forza che bisogna superare per aprire la porta o chiuderla partendo da fermo.

Il risultato ottenuto è sorprendente, infatti, come possiamo vedere dall’immagine sottostante, l’attrito iniziale, prima e dopo aver effettuato i 150000 cicli, rimane praticamente identico.

attrito porta prima e dopo

Abbiamo evidenziato in blu la forza necessaria per rimuovere l’attrito statico sia prima che dopo i 150000 cicli e, come si vede, il valore è praticamente invariato.

Questo risultato rende evidente che l’integrità strutturale del controtelaio è preservata anche dopo 150000 cicli di apertura e chiusura, confermando la durevolezza e l’affidabilità dello stesso.

E’ importante per noi di Filmar offrire prodotti di alta qualità per garantire ai il massimo ai nostri clienti.

Noi di Filmar puntiamo al massimo per dare il meglio.